“Il potere delle abitudini” di Charles Duhigg

Avete mai pensato alle decine di azioni che ci troviamo a compiere senza nemmeno pensarci? Avete mai riflettuto sul fatto che ogni giorno, compriamo oggetti, vediamo programmi in tv, percorriamo strade, esclusivamente per abitudine?

La maggior parte delle scelte che facciamo non sono frutto di un ragionamento o di analisi, ma bensì di abitudini.

Charls Duhigg ci spiega come dagli anni 50 in poi gli studi clinici sulla formazione delle abitudini, siano stati utilizzati in diversi campi come il Marketing, lo sport, l’organizzazione aziendale, ecc..

Chi conosce il meccanismo delle abitudini può modificarle e trarne vantaggio.

Gli esempi sono molti, come il caso di Claude Hopkins che sfruttando le teorie sulle abitudini riuscì a rendere famoso il dentrificio Pepsodent; o come la P&G cambiò la su strategia di marketing durante la creazione di un prodotto dal nome Febreze. Molto interessante è il caso di Paul O’Neill che da Amministratore Delegato della multinazionale dell’alluminio Alcoa, sfruttò il concetto di “Abitudine Chiave” per cambiare completamte l’organizzazione aziendale. Gli esempi si susseguono fino alla fine del libro, ma senza mai annoiare e riuscendo ad aggiungere sempre un tassello in più al quadro generale.

Per capire meglio il funzionamento del Cricolo delle Abitudini, ho deciso di inserire questo interessante filmato che illustra molte delle teorie espresse nel libro.

 

Charls duhigg con questo libro ha vinto il premio Pulitzer per il giornalismo divulgativo, un riconoscimento giusto perchè questo testo apre veramente un mondo per chi decide di leggerlo. Non parliamo di un libro di Marketing vero e proprio, ma un saggio che ci permette di capire come affrontare le nostro abitudini e se vogliamo affrontarle e modificarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *